Il meglio di due mondi

AVRAGEMEDIA è una concessionaria di pubblicità digitale focalizzata nel raggiungere target specializzati, verticali e business to business. Rappresenta editori, list owner e siti internet indipendenti per metterli a disposizione di clienti che vogliono realizzare campagne pubblicitarie a target mirato in Italia e nel mondo.

AVRAGEMEDIA non si limita a promuovere siti ed editori nei confronti di Centri Media e Grandi Clienti, ma offre una serie di servizi nati dalla nostra profonda conoscenza sia del mondo della pubblicità digitale che di quello dell’editoria specializzata tradizionale.

AVRAGEMEDIA è socia ANES e ANES Digital, fa parte di Confindustria Cultura Italia ed è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione come concessionaria di pubblicità.

Tra le nostre attività includiamo l’ottimizzazione della performance dei siti attraverso l’uso di piattaforme avanzate per il posizionamento dei banner e l’ottimizzazione SEO, l’analisi dei dati di registrazione degli utenti e l’ottimizzazione dei DB di spedizione DEM, survey sui visitatori per analisi del targeting e della retention.

Se sei un editore B2B o specializzato e vuoi migliorare le tue entrate pubblicitarie entrando a far parte del nostro network contattaci per fissare un incontro.

 

Ultime notizie

Nielsen: il mercato della pubblicità nel primo semestre

Il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia chiude il primo semestre in lieve calo: -0,4% rispetto allo stesso periodo del 2016. Il singolo mese di giugno si attesta a -4,7%. […]

Nielsen: Branded content is King

L’attenzione degli investitori pubblicitari nei confronti dei branded content è sempre maggiore. […]

Nielsen: Il mercato della pubblicità nel 2016

Il mercato degli investimenti pubblicitari chiude il 2016 in crescita dell’1,7% rispetto al 2015. […]

Come misurare il successo online del proprio brand

Nielsen, in collaborazione con Profitero, ha sviluppato un prezioso Playbook che riassume 10 consigli su come misurare al meglio la performance online del proprio brand partendo dal presupposto che quando non si riesce a misurare un’attività poi diventa anche più difficile migliorarla. […]